Ambiente


Sibeg e l'ambiente

 

Temi quali sostenibilità ambientale e responsabilità sociale segnano la linea di condotta della nostra azienda.
Le attività di Sibeg puntano alla crescita aziendale nel rispetto dell'ambiente che è parte fondamentale nello sviluppo economico-sociale. Minimizzare l'impatto ambientale per noi non è solo un obiettivo ma soprattutto un impegno che si concretizza nella creazione di un sistema di gestione, denominato eKOsystem, che risponde ai requisiti della norma internazionale UNI EN ISO 14001.
Ci impegniamo ogni giorno a migliorare continuamente ed in modo efficace il nostro sistema di gestione ambientale e ad individuare, minimizzare e prevenire l’inquinamento derivante dalle nostre attività, dai nostri prodotti e servizi, incluse le attività di gestione della flotta aziendale e la supervisione delle flotte delle ditte esterne, ponendo sempre l’attenzione verso soluzioni (tecnologiche, operative o organizzative) eco-solidali.

loghi riciclo

La nostra azienda applica un rigoroso sistema di gestione ambientale focalizzato su tre aree:

 

Acqua

 

L'acqua è un elemento fondamentale nei prodotti Coca-Cola ma anche negli equilibri naturali del pianeta. Sibeg attraverso la razionalizzazione delle risorse idriche ed energetiche è riuscita ad individuare delle risorse a basso impatto ambientale. Sfruttando un nuovo impianto di trattamento acque di processo a Nano filtrazione ed Osmosi inversa, è stato ridotto sensibilmente il consumo idrico.
Nel corso del 2009 il rapporto tra acqua utilizzata dallo stabilimento e prodotto imbottigliato era 2,9 lt. Nel 2016 questo indice è sceso sino a 2,5 lt ottenendo una riduzione di consumi pari a 41.500.000 lt di acqua.


Energia Rinnovabile

 

Migliorare i consumi energetici vuol dire non solo abbattere i costi ma anche le emissioni di gas nell'atmosfera, contribuendo in modo sostanziale alla salvaguardia dell'ecosistema. Per Sibeg l'utilizzo di energie rinnovabili rappresenta un importante asset nella politica di gestione ambientale.
Sibeg inizia il suo percorso nel 2007 installando al suo interno un impianto fotovoltaico per la produzione di energia da fonti rinnovabili.
Nel 2009 l’energia necessaria per imbottigliare 1 lt di bevanda era di circa 0,40 KWh/l. Nel 2016 questo valore è sceso a 0,33 KWh/l con una riduzione pari al 24,5% grazie anche ad un impianto fotovoltaico da 189 kWp.
Dal 2016 Sibeg utilizza energia 100% proveniente da fonti totalmente rinnovabili.

 

Rifiuti

 

Sibeg affronta il tema rifiuti creando un modello denominato 3R: RIDUCI – RECUPERA – RICICLA. Il 95% dei rifiuti da noi prodotti, durante il processo produttivo, sono inviati a recupero tramite piattaforme autorizzate. Inoltre Sibeg si è dotata, con un investimento di oltre un milione e mezzo di euro, di un nuovo impianto di trattamento acque che utilizza la tecnologia più avanzata oggi disponibile sul mercato (MBR) che garantisce un refluo allo scarico con caratteristiche ben al di sotto della soglia massima accettata dalle attuali normative. Il nostro Waste Water Treatment consente il controllo remoto dell'impianto permettendo ai responsabili di monitorarlo anche a distanza. A dimostrazione di un Impatto Ambientale “Zero” le acque di scarico immesse nell’ambiente dopo il trattamento, riempiono un acquario (ospitato all’interno della control room del WWT) che garantisce vita ai pesci (Fish life).
Sibeg, consapevole dell’impatto sul contesto sociale in cui opera, si impegna a favore dello sviluppo sostenibile con l'obiettivo di creare valore per tutti coloro con i quali entra in relazione. La tutela dell'Ambiente è dunque una delle dimensioni chiave del nostro impegno di responsabilità. I principi di base su cui si fonda la nostra Politica Ambientale sono il rifiuto dello spreco e l'attenzione alle conseguenze Ambientali e sociali delle nostre attività.

 

Green Mobility Project

 

Il 2015 ha rappresentato per Sibeg l’anno della grande “svolta elettrica”.
Sibeg è la prima azienda in Europa a dotare la sua Field Force Commerciale di auto full electric, al posto di quelle endotermiche normalmente utilizzate, al fine di contribuire a diminuire sia le emissioni locali di CO2 sia l’inquinamento acustico.
Il progetto conta l’assegnazione di 110 auto elettriche, 4 scooter elettrici e l’istallazione di 60 colonnine di ricarica dislocate su tutto il territorio siciliano.
Per l’ambiente, 110 auto elettriche significano:
• 363 tonnellate di Co2 non rilasciate nell’ambiente all’anno;
• Cioè la quantità di Co2 assorbita da 27.225 alberi (in media) in un anno;
• Cioè un bosco grande come 34 campi da calcio.